Mario Disertori nasce a Trento nel 1895.

Mario Disertori comincia la sua formazione artistica all’Accademia di Venezia, città dove presto esporrà presso la Galleria Ca’Pesaro con dei dipinti notevolmente influenzati dalla Scuola di Burano.

Insoddisfatto dell’ambiente accademico, però, si trasferirà quasi subito a Firenze per completare la sua formazione. Qui, scoprirà il paesaggio toscano che, insieme agli amati Colli Euganei, dipingerà nel corso di tutta la sua carriera ponendo molta attenzione soprattutto alla resa della luce. 

Nel 14 e 15 sarà uno dei protagonisti della Secessione Romana e dopo il diploma si dedicherà per un breve periodo all’illustrazione di libri. 

La sua produzione non si interrompe nemmeno durante i conflitti, nonostante fosse arruolato.

Nel dopo guerra parteciperà a numerosi premi nazionali e si occuperà della galleria La Chiocciola di Padova, arricchendo l’ambiente culturale con un innovativo programma espositivo.

Muore a Piove di Sacco (PD) nel 1980.