Anche Giovanni Pellis può essere considerato un pittore della neve. Partecipò alle mostre Bevilacqua la Masa è aderì ai movimenti secessionisti romani.
Inoltre partecipo a diverse Biennali veneziane e quadriennali romane. Rispetto a Pio Solero, quindi, un pedigree decisamente più importante anche se, a parere mio, Pellis non riesce a dare ai suoi dipinti la genuinità e la spontaneità di Solero.

Cosa ne pensi? Ti aspetto da me in Corso Fogazzaro 200 a Vicenza per confrontarci sulla carriera di Giovanni Pellis anche per una eventuale consulenza in merito.