Sara Campesan nasce a Venezia, più precisamente a Mestre, nel 1924. Si diploma in decorazione all’Accademia di Belle Arti per poi iniziare la sua attività artistica sperimentando e indagando nuovi materiali. Dopo un primo periodo in cui le sue opere hanno un carattere prevalentemente riduzionista, l’artista si dirige verso un’indagine nel campo delle strutture modulari e delle esperienze ottico dinamiche. È stata partecipe di varie fondazioni e circoli, tra cui anche il collettivo “Sincron” di Bruno Munari. Sara Campesan farà parte della fondazione “Donnarte” di Roma e sarà socia fondatrice del centro “Verifica 8+1” a Mestre

 

Nel suo palmarès troviamo la partecipazione alla Biennale di Venezia “Arte e Industria” nel 1972 e a numerose mostre tra Milano, Vicenza, Verona e Ferrara.
Nel 2016 prende parte con le sue opere ad una mostra collettiva intitolata “The Sharper Perception, Kinetic Art, Optical and Beyond” presso la GR Gallery di New York. Insieme a lei, altri venti artisti internazionali.