Olio su tela applicata a tavola di Giovanni Barbisan, pittore nato a Treviso nel 1914. Allievo di Vincenzo De Stefani presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia e poi di Giovanni Giuliari dove apprende la tecnica incisoria, prediligendo l’acquaforte. Altro suo importante maestro fu Guido Cadorin. Espose per molti anni alle collettive della Bevilacqua, poi alle mostre d’arte a Treviso e, nel 1936, partecipò per la prima volta alla Biennale di Venezia, per poi tornare per altre 7 edizioni. Nel 1945, alla Galleria Venezia, presentato da Virgilio Guidi, tiene la sua prima importante personale. Espose poi a Cá Pesaro, alla quadriennale di Roma e anche all’estero.
Morì nel 1988 ad Orbetello.
Questo dipinto che presento misura cm. 32:53 è firmato in basso ed è datato 1966.
Lo stato di conservazione è ottimo.
La cornice in legno scolpito, laccata e lumeggiata in oro, è coeva.Olio su tela cm. 32:53