Aperto dal martedì al venerdì 16:00 – 19:30,  Sabato 10:00– 12:30, 16:00 – 19:30

Back to all Post

Art Basel 2021

by in blog

C’è un luogo dove, per pochi giorni all’anno, si concentra il mercato dell’arte moderna (dai primissimi anni del ‘900 fino al 1960) e di quella contemporanea in senso stretto. Questo luogo è il quartiere fieristico di #Basilea e l’evento, che si è concluso da pochi giorni, si chiama Art Basel quest’anno in corso dal 24 al 26 settembre.

Pochi giorni nei quali le maggiori gallerie d’arte internazionali – circa 250 – propongono in vendita le loro opere ad una clientela internazionale. Solo per dare una misura del livello di questa manifestazione possiamo citare il costo medio di uno stand in fiera, che si aggira attorno ai 70.000 euro, oppure la quantità enorme di jet privati che affollano l’aeroporto di Basilea in quei giorni. Un evento straordinario, il più importante al mondo per l’importanza degli artisti presenti che, diversamente, potremmo trovare esposti esclusivamente nelle gallerie e nei musei più prestigiosi.

Tra i nomi Kandiskij, Andy Warhol, Picasso, Rothko, Lichtenstein, Jean-Michel Basquiat, per poi passare ai nostri artisti milanesi degli anni ‘50 e ‘60 (Manzoni, Fontana, Burri ed altri spazialisti) che sono entrati da qualche tempo tra le superstar internazionali del campo artistico.

Oltre a questi nomi così conosciuti è possibile trovare anche molti artisti emergenti e artisti contemporanei più coevi ugualmente molto quotati come Damien Hirst, Maurizio Cattelan, Jeff Koons, McArthur Binion, Georg Baselitz.

Il record dell’opera più costosa esposta in tutta la mostra appartiene proprio a #Basquiat di cui sono stati esposti due grandi dittici Hardware Store (1983), presentati da Van de Weghe e messi in vendita a 40 milioni di dollari!!

E qualcuno di voi appassioni è riuscito ad andare in fiera a Basilea? Che idea vi siete fatti di questa manifestazione?